Sentieri delle rogge (Waalwege)

 
Le rogge sono ed erano canali, le quali furono costruite dai contadini tanto tempo fa (le prime furono menzionate nel anno 1200) per presiedere l’acqua su campi e prati inarditi. Ancora oggi le rogge sono fiancheggiate da paesaggi complessi.
 
 
Waalweg” di Lagundo
(Lunghezza: ca. 6 chilometri, tempo di percorrenza: ca. 2 ore)
 
La roggia di Lagundo é un sentiero diviso in due tronconi che vi aspetta con stupende viste panoramiche sull’intera Val d’Adige. Corre quasi spianato. La parte occidentale inizia al parcheggio di Tel, porta oltre Plars di Sopra e Plars di Mezzo fino al Grabbach. La parte orientale parte dal centro di Lagundo al Grabbach e si dirige verso Quarazze, dove si aggrega la passeggiata Tappeiner.
 
 
Waalweg” di Marlengo
 
La roggia di Marlengo (Tel – Lana, 14 chilometri) con la sua magnifica vista sulla conca di Merano è raggiungibile da Lagundo in tre varianti:
  1. passando per il viottolo di Foresta - Maso Moser - Obermair (salita ripida, ca. 1/2 ora)
  2. viottolo di Foresta - via Birreria - centrale elettrica (tratto romantico-selvaggio con gole e bosco)
  3. passando per Plars di Mezzo- ponte Tel - conca dell'Adige
Grazie alle varie possibilità di partenza potete fare anche un'escursione circolare.
Raccomandazione d‘escursioni:annuale
Dislivello: 170 m
Grado di difficoltà: facile
Tempo di percorrenza: 4-5 ore
possibilità di sosta: 4-5 trattorie
 
 
 
Waalweg” di Brandis
(Lunghezza: ca. 3,5 chilometri, tempo di percorrenza: ca. 1,5 ore)

Punto di partenza dell’escursione è Lana. All’incrocio della via Palade e della via Gries nel centro di Lana si deve seguire la strada per circa 500 m e poi volgersi a sinistra nel “Waalweg”.  Tra boschi di latifogli e frutteti si può affacciarsi su Lana. Su quel sentiero la roggia affluisce sotterranea, per quale ragione quel percorso è più largo e può essere percorso sia con carrozzine come con sedie a rotelle. Si transitano il convento Lanegg e l’edicola di S.ta Margherita  e si accede alla fine Lana di sotto.
Con vista del campo da golf e la cascata Brandis finisce il „Waalweg“ a Lana di sotto. Da vedere sono il museo di frutticultura d’Alto Adige e la chiesa parrocchiale.
Sul sentiero lungo 3,5 chilometri si ritorna a Lana.
 
 
Il Waalweg” a Castel Juval
 
L’escursione inizi a Ciardes in Val Venosta. Da qui seguite la marcatura 1A a un’imboccatura di masi dove incontrate anche la roggia di Senales. Lì dovete però ancora susseguire il sentiero archeologico marcato numero 3.  Qui dovete passeggiare verso l’est affinché finisca il sentiero sotto il Castel Juval. Il Castel Juval merita una visita in ogni caso perché sono esposto numerosi pezzi d’esposizione del alpinista Reinhold Messner. La discesa risulta sul sentiero numero 1, il quale passa il Sonnenhof e porta fino a Stava. Qui giungete alla roggi di Stava che vi riporta fino a Cirades.
 
Tempo di percorrenza: 2 - 2,5 ore
Dislivello: Promozione 310 m, discesa 310 m
Livello: 627 - 835 s.l.m.
Possibilità di sosta: Sonnenhof (trattoria), Ristorante Schlosswirt
Grado di difficoltà: sentiero di difficoltà media
 
 
Waalweg” di Maia
(Lunghezza: ca. 9 chilometri; quasi sempre il terreno è piano)
 
Da Merano-Maia Alta, uscente dalla Piazza Fontana si deve susseguire dapprima la via Virgilio e poi la via delle Piante in direzione settentrionale fino al Sonnwendhof. Laddove si può trovare l’acceso alla Roggia. Un sentiero piacevolmente ombreggiato che è benvoluto soprattutto durante il periodo caldo dell’estate.
 Su percorsi ampi l’acqua scorre ancora nel canale originale, murato con sassi e aperto il quale è fiancheggiato da latifogli e coniferi.
Arrivati alla fine del „Waalweg“ si traversa il Passirio su un ponte largo e si arriva al paese Saltusio (parte un autobus per Merano).
 
© Fam. Gamper, Pension Pensione Moser. Alle Rechte vorbehalten. - Tutti i diritti riservati.

Wir nutzen Cookies. Durch die Nutzung unserer Website akzeptieren Sie die Datenschutzerklärung.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta la privacy policy.